Cuscino in Memory Foam: Caratteristiche e Peculiarità

Perché cambiare Cuscino?

Si possono presentare diversi segnali che rilevano il fatto che sia arrivato il momento di cambiare il tuo cuscino, oppure optare per un cuscino memory di nuova tipologia.

Se, per esempio, ci capita di andare a letto e trovare il cuscino spostato il giorno dopo, può essere un giusto segnale, poiché segnala che il nostro sonno è stato disturbato da troppo calore, durezza oppure da un cattivo materiale.

La tipologia di cuscino scelta non è eterna. Infatti, durante il dormiveglia ogni individuo perde una certa quantità di rifiuti corporei oppure di liquidi che si vanno a depositare sul cuscino.

A questo, dobbiamo aggiungere che i materiali da cui sono composti i guanciali tendono a variare a livello di struttura con il tempo.

Per questi diversi motivi è molto importante cambiare il cuscino ogni certo numero di anni, circa ogni 3-4 anni.

Il Cuscino Memory Foam: caratteristiche e particolarità

Il Memory Foam è una tipologia di cuscino composta da schiuma di poliuretano a cui vengono aggiunti additivi chimici per ridurre la densità della struttura.

La peculiarità principale è quella di riuscire a cambiare e ospitare la parte corporea che si appoggia, tramite il calore prodotto dal corpo in maniera tale da dare forma a questo in pochi secondi.

Furono proprio gli studi della Nasa che portarono alla creazione di questa tipologia di materiale. L’obiettivo primario dei ricercatori era quello di fornire un comfort molto elevato ai propri astronauti, aumentando il livello di sicurezza degli aerei e sfruttando la sensibilità a livello termico per arrivare a questo obiettivo.

Da quel periodo, c’è stato un certo numero di migliorie e sviluppi che hanno permesso di creare un cuscino sempre più comodo durante le ore serali, ampliandone l’utilizzo anche in ambito ospedaliero per pazienti lungo-degenti oppure con problemi posturali.

Esistono svariate tipologie di Cuscini ma per essere più chiari possiamo dividerli in due gruppi differenti.

Cuscini Indeformabili come il cuscino Memory Foam di Synergic Italiana, il Cuscino in Lattice e il Cuscino Waterly. Tutti sono costituiti da materiale diverso che accompagna la testa del cliente e il collo e torna nella posizione originale una volta che il soggetto si è alzato.

Cuscini imbottiti come il cuscino in lana, in cotone, in piume oppure in fibra di poliestere. In questo caso parliamo di cuscini di tipo naturale o sintetico che possono sembrare abbastanza morbidi al tocco all’inizio, ma che poi tendono con il tempo a perdere questa caratteristica.